[CALENDARIO DELL’AVVENTO PER GENITORI RESPONSABILI DI FIGLI FELICI] 7-13 dicembre

🎄 [CALENDARIO DELL’AVVENTO PER GENITORI RESPONSABILI DI FIGLI FELICI] GIORNO 7 🌟

“[…] Per questo Madre Natura ci ha dotati di uno strumento efficace: l’amore.Il bambino è innamorato dei suoi genitori, in particolare della madre, generatrice della sua esistenza, e si aspetta di essere ricambiato, perché dall’amore e dalla loro stretta relazione deriva la sua sopravvivenza e, biologicamente parlando, anche la sopravvivenza della specie umana.

Questo amore lo porta talvolta a essere possessivo, esattamente come quando il tuo compagno o la tua fidanzata si fermano a parlare con un’amica o in amico e dentro di te serpeggia un disagio, una remota (più o meno) preoccupazione che l’altra o l’altro sia più interessante di te e vi separerà.

La senti quella sensazione spiacevole, quella specie di vertigine?[…]”

Tratto dal capitolo “Perché mi interrompi quando parlo con gli altri?” del mio nuovo libro “Perché fai così” – ed. Mondadori
🎁  A Natale regala consapevolezza.
Scoprilo su https://amzn.to/3qp78r8

🎄[CALENDARIO DELL’AVVENTO PER GENITORI RESPONSABILI DI FIGLI FELICI] GIORNO 8 🌟

“[…] Un altro esempio: “Papà credi che la verifica sarà difficile?”

Un genitore potrebbe rispondere “Se hai studiato, no!”oppure “Ma va là, sei bravissimo a scuola!”.

Queste risposte chiudono immediatamente il dialogo, non offrono una esplorazione dei sentimenti di quel ragazzo.

Un genitore in ascolto invece potrebbe rispondere “Mi sembri preoccupato…” riconoscendo così la possibile emozione che muove quella domanda, riconoscendo quindi in primis il figlio.

Il ragazzo a quel punto sa di essere stato visto e accolto e può aprirsi al dialogo, confermando per esempio:
F – “Si, sono preoccupato, avrei voluto avere più tempo!”
P – “Ti sembra di non avere avuto tempo a sufficienza?”
F – “Eh si, lo abbiamo cominciato solo la settimana scorsa e ho avuto anche gli allenamenti.”
P – “Hai la sensazione che il tuo insegnante stia correndo troppo con il programma?”
F – “Forse no, forse devo solo organizzarmi meglio tra scuola e sport.”

Ecco che piano piano comincia a dipanarsi il problema e a brevepotrebbe scattare la soluzione. In questo caso il genitore ha fatto da spalla al figlio, sostenendolo in un momento di difficoltà, lasciandogli però l’autonomia nella ricerca del nodo e anche della soluzione.[…]”

Tratto dal corso online dedicato all’Ascolto.🎁
A Natale regala consapevolezza e il prezzo del regalo lo scegli tu tra €9-19-29.
Scoprilo su https://bit.ly/2KYSiau

L’esempio qui sopra dimostra una situazione di ASCOLTO ATTIVO.

🎄 [CALENDARIO DELL’AVVENTO PER GENITORI RESPONSABILI DI FIGLI FELICI] GIORNO 9 🌟

“[…]I bambini attraverso i capricci sfogano la loro frustrazione.Prova a immaginare la fatica di non riuscire a infilarsi le scarpe, incastrare un pezzo di puzzle, farsi capire verbalmente.

Desiderano ardentemente fare da soli come i genitori o i fratelli maggiori. Inoltre sono spesso giudicati maldestri, lenti e così capita che ci sostituiamoa loro: “Dai che è tardi, lo faccio io”, o peggio: “Lascia stare, faccio io che tu non sei capace”.

Tutto questo naturalmente può creare molta rabbia, prova a immaginare come ti sentiresti tu, trattata nello stesso modo.Per il bambino il capriccio è uno strumento di comunicazione immediato, efficace, che spiazza l’adulto e richiama la sua attenzione.
Il bambino non sa ancora dare nome alle sue emozioni e tantomeno sa controllarle – come la maggior parte degli adulti, del resto- così come fatica a riconoscere i suoi bisogni e pertanto si affida al capriccio.
Attraverso il capriccio il bambino chiede aiuto e collaborazione all’adulto, per dare un senso e parole a tutto quelle sensazioni ed emozioni che prova.
Un bambino accompagnato da un adulto che risponde tempestivamente alle sue richieste emotive è meno capriccioso.[…]”

Tratto dal corso online dedicato ai CAPRICCI.
🎁 A Natale regala consapevolezza e il prezzo del regalo lo scegli tu tra €9-19-29.
Scoprilo su https://bit.ly/33J33o9

🎄 [CALENDARIO DELL’AVVENTO PER GENITORI RESPONSABILI DI FIGLI FELICI] GIORNO 10 🌟

“[…] Parlando di regole e limiti, uno dei temi più scottanti è sicuramente quello che riguarda la visione personale che ogni genitore ha dell’approccio educativo e che inevitabilmente si scontra con quella del partner a causa del retaggio culturale e del vissuto infantile e familiare che rende ognuno di noi unico e irripetibile, anche nella scelte educative.

Su questo terreno si combattono spesso aspre battaglie che possono addirittura mettere in discussione il rapporto. Ascoltiamo la voce di Thomas Gordon, famoso psicologo americano che ha speso tutta la sua esistenza ad insegnare il segreto della felice comunicazione: “E soprattutto, l’invito alla coerenza ha indotto molti padri e molte madri a credere di dover avere sentimenti uguali, di dover fare fronte comune rispetto ai figli. E’ una cosa insensata. Tuttavia è una delle convinzioni più radicate in materia di educazione. Secondo questa idea tradizionale, i genitori dovrebbero sempre spalleggiare a vicenda, di modo che il figlio sia portato a credere che i suoi genitori la pensano allo stesso modo riguardo a un certo comportamento. A prescindere dall’estrema slealtà di questa strategia, che vede schierati i due genitori da una parte e il figlio, solo, dall’altra, capita spesso che uno dei due genitori si senta falso.”

Thomas Gordon “GENITORI EFFICACI” Ed. La Meridiana Quindi?”

Tratto dal corso online dedicato a REGOLE E LIMITI.
🎁 A Natale regala consapevolezza e il prezzo del regalo lo scegli tu tra €9-19-29.
Scoprilo su https://bit.ly/3lAwNti


🎄 [CALENDARIO DELL’AVVENTO PER GENITORI RESPONSABILI DI FIGLI FELICI] GIORNO 11 🌟

“[…]C’è un aspetto che pochi considerano quando, consapevolmente o inconsapevolmente, appoggiano l’educazione su un sistema di premi o punizioni.

Anche se apparentemente utilizzare strategie come i premi e le punizioni ci fa credere di ottenere risultati nell’immediato, in realtà questa modalità richiede una precisa pianificazione rispetto alla posta in gioco, continuamente da modulare a seconda dell’età, degli interessi e dei desideri del bambino.
Per esempio: posso togliere le caramelle a un bimbo di 3 anni ma è già inefficace quando il bimbo di anni ne ha 6 o 7.

Quindi, per avere potere su mio figlio devo essere, in qualche modo, l’unico tramite tra lui e il soddisfacimento del suo bisogno e ho potere nella misura in cui posso offrire determinate ricompense. Spesso solo il genitore può offrire al figlio cibo, sicurezza, giocattoli etc…

Le ricompense funzionano solo fino a quando i figli dipendono dai genitori, funzionano sulla base della DIPENDENZA del figlio.[…]”

Tratto dal corso online dedicato a PREMI E PUNIZIONI.
🎁 A Natale regala consapevolezza e il prezzo del regalo lo scegli tu tra €9-19-29.
Scoprilo su: https://bit.ly/2JM4efc

🎄 [CALENDARIO DELL’AVVENTO PER GENITORI RESPONSABILI DI FIGLI FELICI] GIORNO 12 🌟

“[…] Non siamo stati allenati all’assertività. Siamo cresciuti considerando forte chi difende la propria posizione calpestando gli altri con la sua superiorità e forza e considerando debole chi si sottomette al volere degli altri.

L’educazione formale in famiglia e a scuola poi, incentiva un atteggiamento sottomesso dei bambini/ragazzi nei confronti degli adulti.

Questa formula educativa offre raramente esempi di sana assertività. Per questo motivo noi genitori fatichiamo a mantenere un atteggiamento calmo e controllato di fronte ai comportamenti “sfidanti” dei nostri bambini, quando prevale la sensazione che non rispettino il nostro ruolo.

A causa di ciò, spesso offriamo un esempio di reazione esagerato e distorto. Insomma, è un cane che si morde la coda. La finalità di questo corso è proprio quella di offrire informazioni e spunti di riflessioni per aiutarti a trovare, dentro di te, la necessaria calma e assertività da trasmettere ai tuoi figli, per allenarli prima e meglio a vivere le loro emozioni senza esplodere né subire.

Tratto dal corso online dedicato a RABBIA.
🎁 A Natale regala consapevolezza e il prezzo del regalo lo scegli tu tra €9-19-29.
Scoprilo su https://bit.ly/3lMZm76

🎄 [CALENDARIO DELL’AVVENTO PER GENITORI RESPONSABILI DI FIGLI FELICI] GIORNO 12 🌟


“[…] Malgrado la cultura occidentale abbia demonizzato il sonno condiviso, questo è assolutamente naturale: è scritto nei nostri geni, che madre e bambino provino la spinta innata a sentirsi attratti e a cercare un contatto reciproco ed è corretto seguire questo istinto anche durante il sonno.
Il cosleeping – dormire con i propri figli – quindi, non è un vizio, non mina l’autonomia dei bambini e non pregiudica il loro futuro, al contrario, è una efficace strategia di regolazione emotiva perché abbassa l’intensità emozionale e regola lo stress che nasce dalla paura, in pratica riduce organicamente la produzione degli ormoni legati alla sensazione di minaccia: adrenalina e cortisolo.

Non dare ascolto quindi tutti coloro che profetizzano figli mammoni, che non si staccheranno mai da te. Ricorda che più presenza un bambino sente da parte dei genitori, meno ansia e maggior autostima svilupperà durante la crescita, diventando autonomo e sicuro di sé, pronto a lasciare il nido quando si sentirà pronto.[…]”

Tratto dal capitolo “Perché mi interrompi quando parlo con gli altri?” del mio nuovo libro “Perché fai così” – ed. Mondadori
🎁  A Natale regala consapevolezza.
Scoprilo su https://amzn.to/3qp78r8

Ti piace il mio calendario dell’avvento?
Condividilo con qualcuno che potrebbe averne bisogno e apprezzarlo sono i piccoli gesti che sviluppano grandi cambiamenti.