Consiglio per farti ascoltare dai bambini

Consiglio per farti ascoltare dai bambini

Quando sono stanca o preoccupata per qualcosa, talvolta mi immergo nei miei pensieri e in casa parto con il disco rotto. Ripeto le stesse cose, nello stesso modo. Il risultato è che i miei figli diventano sordi e muti. Non sentono. Non parlano. Non fanno. E io mi alieno sempre di più e mi accanisco ancora a ripetere le stesse cose, con le stesse parole e il tono sempre più lagnoso e ostile. Allora ricorro a un trucchetto 😉

Vado da loro, mi metto alla loro altezza, aggancio il loro sguardo e chiedo “Amore puoi ripetere per favore cosa mi hai sentito dire?”

Questa richiesta specifica, il contatto oculare, la vicinanza, fa uscire tutti dal torpore e ci rimette nel Qui e Ora.

Riattiva quella presenza che la mia lagnosità aveva offuscato. “Mi hai chiesto di lavarmi le mani e venire a tavola perché tra poco è pronto.” “Lo farai?” “Sì, posso però finire di montare il mio Lego?”

Ci siamo ascoltati. Ci siamo chiariti.

 

Abbiamo espresso le reciproche richieste piuttosto che stare immersi ognuno nella propria rassegnazione modello: nessuno mi capisce. Quindi, non pretendete risposte adeguate a messaggi dati male: cercate un contatto e poi chiedete con serenità “Puoi ripetere ciò che mi hai sentito dire?”

Ricorda: la relazione viene prima di tutto!



Home
Shop corsi