L’ascensore delle emozioni. Intelligenza emotiva

La lezione più illuminante del triennio di counselling è stata quella sulla ambivalenza emotiva: posso provare due sentimenti rispetto a una stessa situazione, anche contrapposti.

Wow, allora non sono sbagliata, ho pensato.

Finalmente ecco spiegato uno dei crucci più profondi della mia personalità.

Perché da sempre mi sono sentita instabile emotivamente, talvolta addirittura superficiale e non riuscivo proprio ad accettare questa parte di me.

Non posso descrivere il sollievo che ho provato dopo quella giornata.

Ricordo di aver pianto di getto, come a buttare fuori la tensione accumulata per anni.

Ecco, questa riflessione non è solo per te ma anche per i bambini.

Io lo racconto spesso ai miei figli quando li vedo in empasse “Hai voglia di vedere il tuo amico Carlo ma hai paura che ti rompa i giochi come l’ultima volta e quindi sei SIA felice SIA preoccupato…” anche rispetto ai fratellini possono provare una forte ambivalenza “Ti piace avere un piccolino con cui giocare e senti di volergli bene però ti fa arrabbiare che sia sempre attaccato a me…

Ricorda: la relazione viene prima di tutto!