Sorridi e abbraccia il tuo bimbo, poi parla :-)

Trucco#4
RIDERE, RIDERE, RIDERE 
Ridere fa bene alla salute, lo diceva anche quell’allegrone di Leopardi. 

In queste giornate pesanti, create occasioni per ridere più possibile.

Ridere stimola il sistema immunitario e diminuisce le probabilità di conflitto.

Ci si allena a ridere, quindi sfruttate ogni occasione per farlo. 

Nella nostra quarantena, ogni giorno guardiamo un film (a volte due), selezioniamo solo film comici o divertenti. Abbiamo deciso di rimandare al futuro la visione di film drammatici o malinconici.

Se li avete, leggete libri buffi, di barzellette o vignette divertenti. Insomma, scovate tutto ciò che avete che possa creare un mare di risate.

Anche il solletico è uno strumento sempre a portata di mano, gratis ed efficace. Riconnette i corpi, ricrea contatto e riavvicina in quei momenti in cui la tensione sale, magari senza motivi apparentemente chiari. 

Dopo una risata e un abbraccio, è più facile aprirsi e cercare di spiegare i fatti e le emozioni che ci stavano portando verso un conflitto.

ATTENZIONE

Il solletico è anche un’ottima occasione per insegnare ai bambini il rispetto del corpo, sia del loro che di quello degli altri. Quando siete voi a fare il solletico, fermatevi appena vostro figlio o vostra figlia dice: BASTA! Chiedete lo stesso quando sono loro a fare il solletico a voi. Se non ascoltano la vostra richiesta, fermateli e ricordategli la necessità di rispettare i limiti sul corpo degli altri, esattamente come loro desiderano veder rispettato il loro. 

Diventeranno adulti rispettosi degli altri e in grado di dire NO, quando qualcuno cercherà di abusare di loro.

Insomma, sempre meglio prevenire che sgridare. Piuttosto che correre sempre al riparo quando le crisi sono già in atto, create situazioni che nutrono benessere, mantengono alta l’energia vitale e l’allegria.

Ci sentiamo domani, sempre qui alla stessa ora, per scoprire un altro suggerimento, dolcissimo, per nutrire amore, accoglienza e serenità.

Iscriviti alla newsletter per ricevere il prossimo trucco per aiutare i tuoi figli durante la quarantena